Crea sito

Breve aneddoti sull’Università Pontificia Salesiana

L’Università Pontificia Salesiana è situata a Roma, presso la Piazza dell’Ateneo Salesiano, dove ha la sua sede centrale. Si tratta di un’università pontificia, accreditata dunque dal Vaticano e gestita dai Salesiani di San Giovanni Bosco. Accanto alla sede principale a Roma, l’Università Pontificia Salesiana vanta una sezione di Teologia a Torino, dove l’ateneo era sorto in origine, prima del trasferimento presso la zona di Nuovo Salario nella Capitale. 

L’Università Pontificia Salesiana presenta 5 diverse facoltà: 

  1. Filosofia, che comprende i seguenti curricula: Filosofia; Specializzazione in Scienze Storico – Antropologiche; Specializzazione in scienze umane e sociali; Diploma universitario in Filosofia; Diploma di Formazione Superiore in Filosofia; 
  2. Lettere cristiane e classiche, ad indirizzo unico, comprendendo il Baccalaureato, la Licenza ed il Dottorato; 
  3. Scienze della Comunicazione Sociale, che si declina nei seguenti curricula: Comunicazione Sociale, Media Digitali e Cultura; Comunicazione Sociale, Media Digitali e Cultura con indirizzo in Comunicazione Pastorale; 
  4. Scienze dell’Educazione, che prevede: Pedagogia e Comunicazione; Pedagogia per la Scuola e la Formazione Professionale; Pedagogia Sociale; Psicologia; Catechetica; Educazione Religiosa; Pedagogia Vocazionale; Formazione delle Vocazioni; Formazione della Vocazione Matrimoniale e Familiare; Studi sui Giovani;
  5. Teologia, che prevede i seguenti curricula: il Baccalaureato in Teologia, con Diploma in Teologia Pastorale; Teologia Dogmatica; Teologia Spirituale, che a sua volta prevede: Teologia Spirituale con particolare attenzione ai giovani, Studi Salesiani, Formazione dei Formatori e degli animatori vocazionali; Pastorale Giovanile.

L’Università Pontificia Salesiana ospita la “Biblioteca Don Bosco”, che ufficialmente ha iniziato la sua attività nell’anno accademico 2002/2003 ed inaugurata proprio il 31 Gennaio 2003, giorno in cui la Chiesa fa memoria Liturgica di San Giovanni Bosco. In particolare, la Biblioteca Don Bosco, ricorda il team di Massimo Palombella, si struttura su 5 piani: l’ingresso, che ospita più di 1500 pubblicazioni periodiche, una sala lettura e due spazi per mostre ed esposizioni; il piano terra, che offre: un servizio per fotocopie; un centro stampa; un servizio dedicato alla legatoria; un centro di servizi informatici e telematici; il terzo piano, costituito da 10 sale, che conservano uno specifico settore bibliografico; il quarto piano, diviso in 9 sale, che ospitano materiali particolari. In particolare, uno di questi spazi include il “Fondo Marega”: esso consiste in una raccolta di testi molto antichi, che trattano la cultura e la letteratura popolare e religiosa del Giappone. In particolare, il Fondo Marega si suddivide in tre gruppi: 1. “Testi in lingua giapponese di carattere letterario, religioso, storico e didattico/enciclopedico”; 2. Manoscritti di rilevanza internazionale; 3. Documenti scritti a mano e autografi”. Inoltre, un’altra di queste sale, denominata salone “Egidio Viganò”, è dedicata ad “incontri di ricerca e di rappresentanza e attrezzata con servizi particolari tra cui la traduzione simultanea e la videoconferenza”. All’interno della Biblioteca Don Bosco, situata nell’Università Pontificia Salesiana, si trovano: all’incirca 700000 libri; manoscritti antichi e risalenti all’Ottocento; 11 incunaboli, libri stampati mediante la tecnica dei caratteri mobili; più di 1500 opere risalenti al Cinquecento; più di 8500 libri databili tra il Seicento ed il Settecento; una collezione di monete antiche; una raccolta di 103 tavolette cuneiformi in versione originale. Le pubblicazioni dell’Università Pontificia Salesiana sono curate dalla casa editrice LAS, acronimo di Libreria Ateneo Salesiano, nata nel 1974.